8 buone ragioni per creare una newsletter

La newsletter è ancora un ottimo strumento di digital marketing, scopriamo insieme 8 buone ragioni per creare una newsletter efficace

Perchè fare una newsletter

Sembrerà strano, ma ancora oggi la newsletter rappresenta uno degli strumenti migliori di comunicazione digitale.

Il motivo è molto semplice, se non usate contatti fasulli le persone che la riceveranno si sono iscritte e quindi sono interessate ai vostri contenuti.

Per questa ragione create un percorso chiaro di iscrizione, cancellazione e modifica dei dati, non è una gara ad avere più leads!

Avrete sicuramente qualcosa da raccontare, delle promozioni, un nuovo punto vendita, una promozione, per farlo usate anche la newsletter.

Vediamo quindi 8 buone ragioni per creare una newsletter

Rafforza il marchio aziendale

Non a caso è la ragione n.1, la newsletter ti permette di rafforzare il marchio aziendale.

Usa la stessa grafica del tuo sito e dei tuoi social, fai capire con la newsletter che sei affidabile, esperto e competente.

E’ un’attività di personal branding che ti permetterà di acquisire valore e importanza verso il tuo pubblico.

L’utilità della newsletter è anche questa, fai conoscere il tuo brand, come vuoi rispondere ai bisogni delle persone, come li vuoi aiutare.

Ricorda sempre che tutti siamo alla ricerca di risposte, di soddisfare un bisogno o risolvere un problema, lavora in questa direzione.

Aumenta le vendite

La n.2 parla di vendite e di aumento del fatturato, ti pare poco?

Usa la newsletter per promuovere il tuo ecommerce o i saldi in una tua sede fisica.

Se hai targettizzato bene i tuoi leads, invia newsletter personalizzate, ogni tipo di pubblico e interessato a determinati prodotti.

Non sparare nel mucchio, tra 8 buone ragioni per creare una newsletter questa è molto importante, creare una comunicazione intima, riservata.

Quando raccogli i nuovi contatti crea dei gruppi omogenei, divisi ad esempio per età o per sesso, oppure per interessi verso i tuoi prodotti.

Se progetti bene il modulo di acquisizione ed invierai newsletter diverse avrai sicuramente dei risultati migliori.

Trovare nuovi clienti

La n.3 ti permette di acquisire nuovi clienti, ad esempio attraverso un coupon di benvenuto a chi si iscrive alla tua newsletter.

Crea un modulo per iscriversi alla newsletter e condividilo sul tuo sito internet o sulla tua app.

Chi si iscrive riceve una mail automatica di benvenuto con un codice sconto con scadenza dopo 10 giorni, vedrai che le vendite aumenteranno.

Se acquista manda una mail di ringraziamento e un altro codice sconto per un amico che se lo accetta gli permetterà di avere un altro buono.

Ti ho scritto questo per farti capire che devi avere una strategia ben precisa anche nel processo di vendita e di remarketing.

Fidelizza i vecchi clienti

La ragione n.4 parla di fidelizzazione, ovvero coccola chi ha già acquistato, fallo sentire importante e fortunato.

Come fare? Come dicevo sopra potresti inviare un altro buono, offrire la spedizione o il reso gratis e tanto altro.

Stai parlando con qualcuno che ti conosce, che ha già acquistato qualcosa, devi invitarlo a seguirti ed il modo migliore è quello di una newsletter personalizzata.

Immagina che ha acquistato un libro di marketing da 20 euro, nella prossima newsletter cosa gli manderai?

Conosci il suo interesse, invia una promozione su altri testi di marketing, dello stesso autore, di argomenti simili.

Invitalo a lasciare una recensione, se lo fa avrà diritto a qualcosa, invitalo a fare “rumore” sul tuo sito o nei tuoi social.

La soddisfazione di un cliente si misura anche dalla propensione ad acquistare nuovamente un tuo prodotto.

Come dico sempre la migliore pubblicità è quella di un cliente soddisfatto.

Aumenta le visite al sito web

La n.5 parla di visite al sito web, invia una newsletter che rimanda ad articoli e ad altri contenuti del tuo portale.

In questo modo farai atterrare il tuo lettore nel tuo mondo dove vedrà tutto quello che hai caricato, foto, sconti, prodotti e tanto altro.

Aumentare le visite al sito web ti permetterà anche un migliore ranking di Google, cura i tuoi contenuti pubblicando materiale utile.

Pensa a vendere ma anche a pubblicare articoli tecnici del tuo settore, della tua nicchia, una sorta di blog.

Al termine di un articoli parla dei prodotti correlati, racconta con le schede tecniche di cosa si tratta, incuriosisci il tuo pubblico.

Tutto è misurabile

Siamo alla n.6 e come dice il titolo la newsletter ti permette di misurare i risultati delle tue campagne.

Cosa puoi misurare? Ad esempio i click ricevuti, il tempo di permanenza, se qualcuno l’ha condivisa o inoltrata ad un amico.

Ma anche quanti buoni sono stati scaricati e se sei bravo anche l’incrementoo delle vendite dovuto alla newsletter.

Su questo punto ti consiglio di creare una landing page con una vendita spot e di inviarla con la newsletter.

Ti renderai facilmente conto se ha funzionato rispetto al tuo classico ecommerce e capirai se è stata una scelta giusta.

Non ci sono formule segrete, serve tempo e tanta sperimentazione per capire come dialogare con il tuo pubblico e quali canali funzionano.

Costo quasi zero

Siamo quasi alla fine, al n.7

Si parla di costi e per la newsletter il costo è veramente irrisorio.

Se usi i vari software disponibili e non hai migliaia di contatti il costo è zero, se non quello del layout ed il modulo di acquisizione leads.

Un vero investimento, spendi poco ed i risultati saranno certi in termini di visibilità e di fatturato.

Non serve aggiungere altro, tra le 8 buone ragioni per creare una newsletter questa ti piacerà sicuramente

Integrazione con la tua strategia

Siamo alla fine, alla n.8

La newsletter si inserisce perfettamente in una strategia di digital marketing.

Puoi affiancarla alle attività social, al tuo blog, al tuo sito internet, alla tua comunicazione offline.

Uno strumento efficace, molto adattabile ad ogni tipo di azienda e di business.

Una buona strategia digitale prevedere tanta progettazione e l’uso di molti strumenti che vanno in direzioni diverse.

La newsletter non deve mancare, sembra uno strumento del vecchio mondo ma ti assicuro che è ancora molto attuale.

Programmi per newsletter

Un piccolo bonus, parliamo dei migliori strumenti per creare una newsletter.

Ce ne sono diversi, Mailchimp, Sendinblue, plugin integrati di WordPress e tanti altri.

Io li ho provati ma alla fine ho scelto di utilizzare Mailchimp per una serie di ragioni:

  • facilità nella crezione del design e personalizzazione
  • la versione gratuita offre tanto
  • la versione a pagamento costa poco
  • ottimo strumento per la creazione di acquisizione dei nuovi contatti
  • possibilità di creare email automatizzate
  • integrazioni con strumenti esterni come Facebook, Twitter, Google Analytics e altri
  • Monitoraggio di tutte le azioni del pubblico sulla newsletter inviata

L’elenco che leggi è solo una parte delle utility offerte da Mailchimp, prova ad usarla e se hai qualche dubbio scrivimi a info@alessandroperini.it

Sarò ben lieto di darti qualche consiglio e farti scoprire il mondo delle newsletter.

Leave a Reply