Cosa è la social seo

I social network possono essere utilizzati per indicizzare i contenuti del tuo sito, vediamo insieme cosa è la social seo

Il ruolo dei social

Essere presenti sui social aumenta la tua visibilità e ti aiuta a trovare nuovo pubblico.

Nel processo di conversione del funnel da pubblico a cliente, i social svolgono un ruolo fondamentale.

Infatti puoi attirare nuovo pubblico, mandarli sul tuo sito, chiedere la mail e proporre i tuoi prodotti….sperando in un loro acquisto.

Successivamente i social svolgono un ruolo fondamentale anche per fidelizzare i tuoi clienti, creano sinergia con gli altri strumenti di marketing digitale.

I link del tuo sito che condividi nei social non creano un valore aggiunto in chiave seo, si chiamamo “nofollow”.

Ma indirettamente migliorano il valore del tuo sito perchè grazie a questi link il pubblico atterra sulle tue pagine e compie una serie di azioni.

Quindi crea contenuti di valore, che interessano e condividili sui social, il pubblico li leggerà e probabilmente li condividerà su altre piattaforme.

Social seo e piano editoriale

I social network svolgono un ruolo fondamentale nelle attività seo e facilitare l’algoritmo di Google a trovare i contenuti che hai pubblicato.

Fare seo vuol dire migliorare la visibilità di un articolo, di un prodotto, di un brand, in poche parole significa farsi trovare.

Pensa a quando fai una ricerca su Google, di solito vedi uno dei primi 5 risultati e difficilmente vai a pagina 2, non è vero?

Per questa attività ti consiglio la stesura di un piano editoriale digitale dove programmare i post ed abituare il tuo pubblico ad una cadenza di pubblicazione.

Serve tempo, costanza, pazienza, strategia e contenuti di qualità per avere dei risultati soddisfacenti.

Quindi progetta bene cosa pubblicare, mettiti nei panni del tuo pubblico, cosa gli potrebbe interessare e dove lo vorrebbe leggere?

Immedesimati in loro, ragiona come se tu fossi un lettore e cerca di rispondere ad un bisogno reale….fatto questo sei pronto!

Google e la seo

Fino a qualche anno fa le regole di Google erano abbastanza chiare ed era abbastanza semplice indicizzare i contenuti.

Negli ultimi anni invece le cose sono cambiate e fare seo è diventato sempre più complesso.

Anche perchè non si conoscono più le regole esatte e ogni settimana cambia qualcosa, quindi allineare le strategie seo diventa un’attività molto complicata.

Detto questo ci sono alcuni principi ancora validi per aiutare Google ad indicizzare quello che pubblichiamo, alcuni esempi:

  • scelta keywords
  • velocità del sito
  • peso delle immagini
  • descrizione meta
  • qualità complessiva della pagina
  • scelta dei vari tag
  • backlink
  • ……e tanto altro

In modo indiretto i social attraverso l’engagement possono facilitare l’indicizzazione dei contenuti pubblicati.

Di cosa parlo? Del coinvolgimento del tuo pubblico su un post, ovvero dei like e delle condivisioni, dei click su quello che hai pubblicato.

Google non lo conferma ma il traffico generato da un social verso un sito è sicuramente un fattore positivo per aumentare il ranking del sito.

Google ad esempio indicizza i profili Linkedin ben fatti, provate a cercare qualcuno e vedrete nei risultati il link al profilo di un professionista.

La stessa cosa vale per YouTube ed anche per gli altri social, per questo la social seo è importante.

Pensiamo anche agli hashtag, se li usiamo in modo corretto possiamo indicizzare i nostri contenuti ed il nostro brand.

Questo vale anche per la nostra bio nei vari social, deve essere ben fatta ricca di keywords, contenere sempre il nostro brand e dare le info principali.

Un caso particolare è Google My Business, uno pseudo social di Google, o forse meglio definirlo un mini sito.

Un prodotto di Google, secondo voi sarà indicizzato?

Uno strumento molto potente dove pubblicare foto, note, cambio di orari di un negozio, dove raccogliere commenti e tanto altro.

Puoi condividere link del tuo sito, offerte e tanto altro, tutto viene indicizzato da Google e mostrato nelle serp.

Alcune cose che devi fare su Google My Business

  • usa una descrizione ricca di parole chiave
  • scegli con attenzione le categorie del tuo business
  • inserisci il telefono, sito e tutti gli altri contatti per essere trovato
  • carica con costanza contenuti tipo foto, video, altri post, offerte
  • stimola gli utenti a lasciare recensioni
  • rispondi sempre alle recensioni

Social e geolocalizzazione

Un altro esempio interessante è la geolocalizzazione.

Su Facebook puoi inserirla e puoi registrarti facendo aumentare il ranking di quella località ed incentivare il pubblico a lasciare un commento o una valutazione.

Questo vale anche per Google Maps e su Instragram, registrati sempre quando posti qualcosa, il pubblico potrebbe cliccare sulla regitrazione ed aprire la scheda.

La geolocalizzazione è uno strumento fondamentale per il local advertising, anche in ottica seo lo devi curare un modo maniacale per farti trovare nelle mappe.

Può essere utile anche modificare l’url creata dal social, personalizzandola con il tuo brand e con la località, fatti trovare!

Seo ed hashtag

La scelta degli hashtag deve seguire alcune regole precise

  • usa un hashtag personalizzato del tuo brand
  • usa hashtag geolocalizzati
  • cerca di migliori hashtag per i tuoi post

Ogni social ha un motore di ricerca interno e gli hashtag aiutano queste ricerche.

Per questo motivo in ottica seo non dimenticare di inserire i migliori, quelli più pertinenti, in linea con le keyword dei tuoi articoli.

Tutto serve per aumentare la tua identità digitale, renditi visibile ed autorevole su un determinato pubblico e su contenuti ben targettizzati.

Instragram ha annunciato che inserirà un motore di ricerca testuale, non solo per hashtag.

Per questo motivo cura anche il copy dei tuoi post, inserisci link in uscita o nella tua bio, usa Linktr per metterne più di uno ed aumenta l’engagement.

Social e remarketing

Si parla di domanda latente, ovvero creare annunci indirizzati a persone che hanno già visto il tuo sito.

E’ il classico banner pubblicitario che si vede su Facebook o nelle stories di Instagram o nella rete display di Google, ma non solo.

E’ un’attività che raggiunge gli utenti che hanno compiuto un’azione sul tuo sito ma che non hanno converito.

Questo in chiave seo vuol dire aumentare la visibilità dei tuoi contenuti e dei tuoi prodotti.

Un’attività da provare, misurare e correggere, serve tempo e budget per ottenere delle conversioni.

Leave a Reply