Cosa vuol dire personal branding

Perchè è così di moda? Cosa vuol dire personal branding? Vediamo insieme perchè è importante

L’importanza del personal branding

Oggi sentiamo parlare di promozione della persona, ma cosa vuol dire personal branding?

Io lo definirei come la promozione della nostra persona, come riusciamo a dire che siamo bravi, come raccontiamo cosa sappiamo fare.

Una definizione che rende bene l’idea, il personal branding è la percezione che gli altri hanno di te, della tua vita professionale e delle tue abilità.

E’ importante sapersi raccontare nel modo corretto, in un precedente articolo avevo spiegato come fare e quali sono le migliori tecniche.

Vuol dire sapersi vendere, incuriosire chi legge qualcosa su di te, stuzzicare i futuri clienti o datori di lavoro.

Per capire cosa vuol dire personal branding pensa un attimo a cosa leggi sul web.

Occorre essere bravi a raccontare bene quello che sappiamo fare bene, meglio degli altri, devono sapere che esisti e che sei un profilo interessante.

Parla di te stesso, dei tuoi valori, il percorso che hai fatto, da dove vieni, racconta la tua storia e come hai costruito la tua professione e la tua personalità.

Nel mondo del lavoro Linkedin è essenziale per il personal branding, devi saper gestire il tuo profilo in modo professionale e creare una rete interessante di contatti.

Al termine di questo articolo trovi una guida gratuita su come usarlo al melgio.

Come farlo in modo corretto

Come dice questo video occorre creare stima intorno alla nostra persona, devi essere riconociuto in un mercato di riferimento.

Fermati un attimo: cosa ti distingue dagli altri?

Se trovi una risposta raccontala e pensa a

  • come pubblicare
  • dove pubblicare
  • quando pubblicare
Cosa vuol dire personal branding

Quindi come pubblicherai i contenuti, con dei post, dei video o altro? Scegli un media e usa questa strategia unica.

Pensa dove pubblicare, quali canali usare, quale social riesci a gestire bene.

Ragiona sul quando, crea un calendario non troppo difficile da seguire, non deve essere troppo complesso ma non improvvisata.

Crea un’identità online chiara, trasparente, i selezionatori guardano sempre i profili social dei candidati.

La reputazione online è un’altra cosa

Non confondere il personal branding con al reputazione online, sono due cose diverse.

La reputazione onilne è fatta dai tuoi commenti, dalle recensioni, dalle foto che posti, è il tuo lato confidenziale.

Fai una prova: cerca il tuo nome sul web e guarda che contenuti escono di te, sei soddisfatto? Trovi qualcosa che ti imbarazza?

Analizza il mercato

E’ importante fare un’analisi del tuo mercato di riferimento.

Guarda cosa fanno i tuoi clienti, cosa cercano, di cosa hanno bisogno e come puoi aiutarli.

Fai anche un’altra cosa, guarda come si muovono i tuoi competitor, cosa offrono e come lo fanno? Trovi degli esempi da seguire oppure sei in grado di fare meglio?

E’ importante questo passaggio per creare un personal branding efficace, che funziona, devi capire che ti muovi in un mercato super competitivo.

Spingi l’azienda a scegliete te e non un altro candidato, tu sei il migliore anche se riesci a raccontare bene cosa fai e cosa offri al mercato.

Pensa a qualcosa di utile che fai e che serve al mercato ma che altri non fanno o fanno peggio di te.

Crea la tua indentità

Cerca di essere riconoscibile, usa un tuo logo, una tua firma, delle frasi ricorrenti.

Devi abituare le persone al tuo tono di voce, usa lo stesso tra i vari social, il tuo blog, il podcast che puoi creare.

Comunica contenuti interessanti di una certa nicchia, non puoi sapere di tutto, crea una comunicazione ricorrente su macro argomenti.

Devono essere contenuti di valore, renditi utile a qualcuno, spesso la generosità viene ripagata in questo settore, trova la tua strada e renditi diverso.

Devi essere un bravo comunicatore per raccontare cosa hai dentro, fatti conoscere per vendere meglio ciò che sei e che sai fare.

Crea empatia con chi ti ascolta e prendi inspirazione dagli altri, non ritenerti sempre superiore!

Cosa vuol dire personal branding, riassunto finale

Hai letto tutto con attenzione? Qua un breve elenco puntato su cosa fare per creare il tuo personal branding:

  • racconta chi sei
  • racconta la tua storia
  • usa i canali giusti
  • racconta cosa offri al mercato
  • elenca i tuoi ricoscimenti e diventa credibile
  • fai un’analisi del mercato
  • analizza i tuoi competitor
  • crea una tua offerta unica
  • trova il tuo spazio, ovvero capisci cosa serve alle aziende che tu sai fare e che gli altri non offrono

Leave a Reply