Dati digitali 2021 in Italia

Online il report di We Are Social e Hootsuite con i dati digitali 2021 in Italia, molti i trend interessanti sull’uso di internet, social media ed ecommerce

Il contesto internazionale

Qual è il contesto globale di internet e dei social? Alcuni numeri macro:

  • su un popolazione di 7,8 miliardi di persone 4,6 miliardi usano internet e 4,2 miliardi usano i social
  • rispetto allo scorso anno sono aumentati del 7% gli utenti internet e del 13% quelli che usano i social
  • nell’Europa mediterranea l’86% della popolazione usa internet ed il 72% i social

Anche per quanto riguarda le piattaforme social si registrano questi numeri (in miliardi di utenti attivi)

  • Facebook 2,74
  • YouTube 2,29
  • Whatsapp 2,00
  • FB Messanger 1,30
  • Instagram 1,22
  • WeChat 1,21
  • Tiktok 0,68

E’ interessante anche analizzare quali sono le app più utilizzate nel mondo, questi sono i primi 10 posti:

  • Facebook
  • Whatsapp
  • Facebook Messanger
  • Instagram
  • Amazon
  • Twitter
  • Netflic
  • Tiktok
  • Spotify
  • Snapchat

La cosa che mi ha impressionato è l’ecommerce e la sua crescita causata anche dalla pandemia:

  • l’81,5% delle persone cerca informazioni online su un prodotto d’acquistare
  • il 90,4 visita store online
  • il 69,4% usa app per lo shopping online
  • il 76,8% ha acquistato prodotti online
  • il 55,4% ha acquistato prodotti online da mobile

Questi numeri introduttivi ci fanno capire bene che il contesto internazionale registra numeri impressionanti.

E in Italia cosa succede?

Scopriamolo insieme

I dati digitali 2021 in Italia

I dati italiani registrano 50 milioni di utenti internet attivi e oltre 41 milioni di utenti che utilizzano i social.

Ma cosa è cambiato in un anno? Sono aumentati del 2% gli utilizzatori di internet e del 5,7% quelli che usano i social.

Alcune riflessioni generali sul dato italiano:

  • cresce l’ecommerce
  • confermato il ruolo essenziale del mobile
  • aumenta il tempo trascorso online
  • importanti variazioni demografiche/età tra gli utilizzatori

Rispetto a molti paesi stranieri, emerge come il dato dell’età media della popolazione italiana è molto ed influenza l’uso di internet e dei social..

In Italia si spende mediamente oltre 6 ore al giorno utilizzando i vari device di cui quasi 2 ore per i social.

Non vi sembra un dato allucinante?

Aumenta la velocità di connessione mobile rispetto al 2020 (+11%) e quella di download (media 76.71 mbps), stessa cosa per la velocità della rete fissa (+29,4%).

E’ interessante vedere quali browser utilizzano gli italiani:

  • Chrome 66,9% (+4,2%)
  • Safari 18% (-0,9%)
  • Firefox 4,7% (-35%)
  • Samsung internet 3,7% (+11%)
  • Microsoft Edge 3,7% (+39%)
  • Internet explorer 1% (-54%)
  • Altri 0,8% (-35%)

Soprende il calo di Firefox mentre Chrome punta a raggiungere il 70% entro il prossimo anno.

Tra i siti più cliccati domina Google, seguito da Wikipedia e da Facebook.

Più indietro Amazon, YouTube e Repubblica, primo sito di informazioni.

Poi c’è Pornhub, Altervista ed Ebay.

Questa è la top ten italiana registrata da Semrush.

Per leggere il report completo visita la pagina di We Are Social

Ma cosa cercano gli italiani su Google?

Il meteo è la ricerca più effettuata, a seguire il coronavirus e Facebook.

Più indietro le ricerche del traduttore e Amazon.

Italiani e social media

In Italia ci sono 41 milioni di utenti attivi (+2,2%) e di questi oltre 40 milioni usano strumenti mobile.

La fascia 25-34 anni è quella più raggiungibile dai marketers e i 10 social più utilizzati sono:

  • youtube 85,3%
  • whatsapp 85,2%
  • facebook 80,4%
  • instagram 67%
  • facebook messanger 55,9%
  • twitter 32,8%
  • skype 31,3%
  • linkedin 31,2%
  • pinterest 28%
  • telegram 25,4%

Analizziamo alcuni dati dei vari social network.

Facebook registra 31 milioni di utenti con una divisione al 50% tra uomini e donne.

Oltre il 98% usa il mobile per accedere a Facebook ed in media un utente il 30 giorni da 14 like e scrive 7 commenti.

YouTube ha oltre 39 milioni di utenti (51% uomini) e tra le ricerche più effettuate ci sono:

  • canzoni
  • me contro te
  • film
  • lyon
  • live
  • musica
  • fortnite
  • karaoke
  • minecraft
  • gigi

Instagram registra 25 milioni di utenti (53,8% donne) e registra un incremetno del 4,2% rispetto al quadrimestre precedente.

Linkedin ha 15 milioni di utenti attivi (52,5% uomini) e registra un aumento di oltre 1 milione di utenti (+7,1%).

Italiani e mobile

Si registrano in Italia quasi 78 milioni di numeri attivi di cui l’87,2% prepagati.

Il traffico da mobile viene generato principalmente da strumenti Android (72,7%) e da strumenti Ios (27,1).

Soprende la crescita di strumenti Ios (+6,8%) rispetto all’anno precedente.

Complessivamente si registrano 1,74 miliardi di download di app con una spesa per l’anno 2020 di 960 milioni di dollari.

Ma quali sono le app che vengono scaricate? Un breve elenco delle principali:

  • chat apps 94,4%
  • social networking apps 93%
  • divertimento e video apps 75,6%

A seguire app per lo shopping, per le mappe e per la musica.

Le 10 app più scaricate in assoluto sono:

  • tiktok
  • google meet
  • zoom
  • posteid
  • whatsapp
  • telegram
  • instagram
  • shein
  • amazon
  • google classroom

Per quanto riguarda la spesa le prime 10 app sono:

  • dazn
  • netflix
  • dines+
  • google one
  • tinder
  • corriere della sera
  • youtube
  • twith
  • bigo live
  • badoo

Ecommerce in Italia

La pandemia ha cambiato le abitudini d’acquisto degli italiani che per necessità si sono avvicinati all’ecommerce.

In Italia solo il 42,5% ha una carta di credito (le donne addirittura il 34%), un dato che mi ha sorpreso in negativo.

Circa l’80% ha effettuato acquisti online nell’ultimo mese spendendo per

  • 9,8 miliardi di dollari per viaggi e alloggi
  • 5,7 milardi di dollari per fashion e beauty
  • 5,7 miliardi di dollari per elettronica
  • 2,9 miliardi di euro per cibo e salute

Analizzando le varie categorie crolla il turismo (-54%), cresce del 38% il food, del 24% il fahion e beauty, del 27,5% mobili e arredamenti, dati dovuti alla pandemia.

Per gli acquisti online si usa la carta di credito (61,7%), altri strumenti di mobile payment (21%) ed il 34,7% ha usato piattaforme di food delivery

Proprio il food delivery è stato usato da oltre 11 milioni di italiani generando un fatturato di 858 milioni di dollari (+27% rispetto al 2020) e una spesa media annua di 78 dollari.

Digital marketing in Italia

Il marketing digitale permette ti essere scoperti e trovati da qualcuno che effettua una ricerca.

In un articolo parlavo del marketing digitale per ristoranti, ovvero delle azioni da attuare per promuovere una struttura sul web e sui social.

Come si scopre un nuovo brand in Italia?

In Italia oltre il 42% trova informazioni attraverso i motori di ricerca, il 39% attraverso la pubblicità in tv.

A seguire il retail websites (32,6%) e il caro passa parola (31,6%).

Giocano un ruolo fondamentale le ricerche sui motori di ricerca (61,8%) e le recensioni dei consumatori (41,1%) e i siti comparativi (37,9%).

I social network arrivano dopo (33,3%) con un dato molto interessante che premia il valore dell’advertinsing sui social.

Si spendono 3,19 miliardi di dollari per il digital advertising (+2%) e circa 1 miliardo di dollari per la promozione sui social (+6,1%).

Leave a Reply