I migliori strumenti per le videochiamate

Quali sono i migliori strumenti per le videochiamate? Vediamo alcuni software e app utili per gestire in modo ottimale una videochiamata singola e di gruppo. Leggi l’articolo o scarica la guida.

Aiuto, quale scelgo?

Cominciamo subito con una risposta, non esiste un software/app migliore di altri ma a secondo delle esigenze si possono fare delle scelte ponderate.

I migliori strumenti per le videochiamate possono essere gratuiti, freemium e a pagamento e per prima cosa occorre capire se vogliamo spendere o no.

A pagamento non vuole dire migliore, probabilmente pagando avrai delle opzioni in più ma valuta se ne hai bisogno oppure puoi accontentarti di altro.

Pensa a quanto spesso ti capiterà di fare delle videochiamate, se saranno singole oppure con la partecipazione contemporanea di più utenti, se avrai bisogno di registarle.

In questo periodo di quarantena obbligatoria sono molte anche le videochiamate di lavoro, quindi anche la scelta di uno strumento professionale può essere una scelta obbligata.

Se invece si effettuano solo per conservare un minimo di vita sociale le cose cambiano e si possono fare delle scelte diverse.

Ad esempio Skype è la migliore? Oppure uso Zoom? Cosa cambia se uso Google Meet? Vediamo con ordine i singoli strumenti.

Alcuni consigli generali

Pur essendo semplice fare delle videochiamate ci sono alcune regole da seguire.

I migliori strumenti per le videochiamate come scegliere

Per prima cosa verificare la stabilità della nostra connessione, in questo momento molte linee sono sature e non è detto che la qualità della nostra connessione sia buona.

Altra cosa attivare il microfono e la telecamera, spesso le app hanno di default la disattivazione di entrambi ed è importante verificarlo.

Altra cosa la scelta dell’ambiente, evitate stanze rumorose o con poca luce e scegliete una giusta inquadratura.

Non occorre essere registi, ma un po’ di accortezze miglioreranno sicuramente la vostra esperienza della videochiamata.

Attenzione anche alla postura, le sedie di casa non sono fatte per lavorare quindi se la videochiamata è lunga vi suggerisco di farla in piedi, soprattutto se avete problemi di schiena come me.

E’ importante anche la scelta dello sfondo, deve essere di un colore che non disturba la vista, alcune app permettono di sfuocare lo sfondo e di mettere in evidenza solo il profilo di chi parla (ottimo il tools di Skype).

Se state scegliendo uno strumento da proporre ai vostri collaboratori fatelo con calma e attenzione: sceglietene uno e non cambiate idea, non c’è cosa peggiore di averne 4 o 5, usate un solo canale per comunicare.

Skype, il primo amore non si scorda mai

Skype è forse la piattaforma di videochiamate più conosciuta. Semplice da usare, intuitiva e gratuita.

E’ uno strumento “antico e famoso”, molto usato nel mondo e gratuito.

E’ un ottimo strumento sia a livello professionale che familiare, anche per gruppi numerosi anche se aumentando i partecipanti cala la qualità dell’audio.

Skype permette anche l’invio di file e la video registrazione della sessione in modo da inviarla successivamente agli assenti.

Per avviare una video riunione è sufficiente cliccare sul pulsante “avvia riunione” e invitare le persone oppure condividere il link che si autogenera.

Skype si usa cellulare, tablet e pc ed è un ottimo strumento free. Non esiste a pagamento, questo vuol dire che la versione gratuita offre già un sacco di possibilità di utilizzo.

Zoom, che scoperta fantastica

Devo essere sincero, non conoscevo Zoom prima di questa emergenza del covid 19 e ho iniziato ad usarlo e mi ha creato dipendenza!

Funziona come app da installare su pc e smartphone, permette di fare video chiamate di gruppo e di condividere file e molto altro.

La qualità è ottima, lo strumento è molto semplice da usare.

Una volta installato si crea un nuovo meeting e si condivide le credenziali di accesso con gli altri, anche inviando una mail.

Esiste una versione base gratuita con un massimo di 40 minuti a conversazione, poi c’è un upgrade a pagamento a 18,99 euro al mese che permette un vero uso professionale.

Zoom permette anche di schedulare un incontro e quindi programmarlo e inviare agli utenti un invito, una funzionalità molto comoda.

Unica pecca la sicurezza: a livello informatico Zoom non è uno strumento sicuro, molte riunioni sono state bucate da intrusori e negli USA è stato sconsigliato per le scuole ed i minorenni.

Anche questa valutazione devi farla, usare uno strumento poco sicuro è poco suggerito soprattutto in ambito professionale.

Whatsapp, funziona bene ma per pochi

Tra i migliori strumenti per le videochiamate non poteva mancare Whatsapp, un’app che tutti probabilmente già abbiamo sul cellulare.

Anche questa è semplice, gratuita ma ha un limite a 4 persone in contemporanea e per questo motivo la consiglio solo per fini ludici e non professionali.

Nel prossimo aggiornamento di Whatsapp il numero massimo delle persone in contemporanea potrebbe essere aumentato a 8…..aspettiamo e vediamo se è vera questa notizia!

I migliori strumenti per le videochiamate whatsapp

Peccato perchè sarebbe stato un ottimo strumento visto che lo sappiamo usare da tempo, imparare ad usare una nuova app non è semplice da fare digerire.

Anche per questa app è sufficiente avviare la videochiamata ed aggiungere i partecipanti, niente di più semplice.

Se hai Apple usa FaceTime

Per chi usa strumenti IOS consiglio FaceTime, un ottimo strumento per le videochiamate fino a 32 partecipanti.

I dispositivi IOS da usare devono essere abbastanza moderni (da IPhone 6s in poi) e con sistema operativo aggiornato (alemno iOS 12.1).

Questo è proprio il limite di Apple, funziona solo per chi ha Apple!

Infatti può essere usato solo nel sistema Ios e pertanto l’utilizzo è molto limitato, peccato perchè la qualità delle immagini è veramente ottima.

Cisco Webex, ottimo anche per i corsi

Cisco Webwex è un ottimo strumento per le videochiamate e per lo svolgimento di corsi online.

Rientra tra gli strumenti business, costa poco e ha una prova gratuita di 90 giorni.

Le riunioni non hanno limite di durata e in più sono in Full HD e possono ospitare fino a 200 partecipanti.

Funziona con smartphone e pc fisso, è uno strumento molto flessibile e personalizzabile ed ha il pregio di non dover scaricare app o file esecutivi.

Una persona crea la riunione e condivide il link inviando le credenziali, chi le riceve accede ad un link e parte la riunione, tutto molto semplice.

A differenza di Zoom è un sistema molto sicuro anche da un punto di vista informatico ed è ricco di video tutorial per imparare ad usarlo.

Google esagera e offre 3 strumenti

Tra i migliori strumenti per le videochiamate non poteva mancare Google che come sempre fa le cose in grande ed offre 3 strumenti diversi per gestire le tue videochiamate.

Partiamo dal primo, Google Duo, usabile fino ad 8 partecipanti ma con un’alta qualità del video.

Altra opportunità è Google Hangouts, forse la più conosciuta delle tre, già attiva se si ha un’account Gmail.

Può essere anche scaricata come nuova app e possono partecipare alle video chiamate anche chi non ha un account Gmail fino ad un massimo di 25 partecipanti.

La terza opzione, quella più cara, è Google Meet, riservata a chi ha un account di Google Suite (ma in questo momento è gratuita fino al 31/7).

E’ semplice da usare, molto intuitiva e può ospitare fino a 250 partecipanti.

Microsoft teams, ottimo strumento

Microsoft Teams è uno strumento a pagamento ma in questo momento è gratuito per 6 mesi, altrimenti il costo è di 10 euro/mese o 99 euro/anno.

Permette di gestire oltre alle videochiamate anche chat, riunioni e altri lavori in team. E’ uno strumento usato anche dalle scuole.

Può essere usato su app e direttamente dal pc e ha una serie di tutorial interessanti per capire bene come funziona.

Ottima anche le funzione che permette di registrare e di archiviare le videochiamate in modo da farle vedere anche a chi era assente.

Un ottimo strumento da provare anche in ambito professionale, non rimarrete delusi.

Non poteva mancare Facebook

Anche Facebook offre la possibilità di effettuare una videochiamata fino a 5 partecipanti attraverso Messanger.

Uno strumento semplice che non ha bisogno di molte presentazioni, molto comodo anche per le videochiamate private ma che permette di aggiungere altri 50 utenti che possono intervenire con audio/testo.

Anche Instagram offre l’opportunità di fare videochiamate con l’applicazione di filtri divertenti, quindi da usare solo per uso personale e non professionale con un massimo di 4 partecipanti.

Leave a Reply