I social più usati nel primo quadrimestre 2020

Quali sono i social più usati nel primo quadrimestre 2020? Alcune importanti novità su come la quarantena ha cambiato le abitudini delle persone.

Gli effetti della quarantena: le novità più importanti

We Are Social pubblica un interessante aggiornamento sull’utilizzo dei social nei primi 4 mesi dell’anno.

Sono molte le novità dovute anche agli effetti della quarantena che hanno profondamente modificato le abitudini degli utenti.

Complessivamente nel mondo ci sono quasi 5 miliardi di persone connesse ad internet e 3,8 miliardi connesse ai social network

Le persone usano i social per cercare informazioni ma anche per trovare un contatto con i nostri cari e liberarci dall’effetto di isolamento.

Per chi si occupa di social media marketing è molto importante capire come si modificano le abitudini delle persone e quali piattaforme preferiscono.

E’ aumentato l’uso degli strumenti digitali con un incremento vertiginoso delle videochiamate (scarica la guida gratuita)

Anche l’e-commerce, forse per necessità, è aumentato molto così come il gaming e l’ascolto di podcast, di seguito come un’immagine per capire l’importanza del mobile.

I social più usati nel primo quadrimestre 2020

Tutto questo deve farci capire che aumentano le opportunità di trovare nuovi clienti online e quindi l’advertising online può essere un ottimo strumento di marketing.

Non si tratta di un fenomento temporaneo ma di un trend che vedrà la sua conferma nei prossimi mesi almeno fino a quando non torneremo alla nostra routine.

Anche piattoforme come Netflix hanno avuto un notevole incremento di pubblico mentre si registra un calo (-90%) delle piattaforme legate al turismo.

Ma le persone non smettono di sognare e infatti molti stanno pianificando i loro viaggi futuri navigando su pagine informative .

Social network, cosa è cambiato?

3,8 milioni di persone nel mondo usano i social network con una crescita di circa il 9% rispetto all’anno precedente.

Durante la quarantena il traffico è aumentato soprattutto per la ricerca di informazioni e per avere una sorta di rapporto virtuale con i nostri cari.

La fascia di età che ha registrato un aumento maggiore è quella compresa tra i 16-24 anni che in Italia è stato pari a +45%.

Facebook in Italia ha registrato un +3%, con un accesso da device del 98%

Instragram in Itaila ha registrato un +5% concentrato nella fascia di età 25-34 anni.

Interessante il dato di Linkedin rimasto invariato in Italia ma cresciuto del 2% nel mondo.

Twitter ha fatto regitrare un +14%, c’era da aspettarlo da un social usato per reperire informazioni in tempo reale.

In generale sono aumentati tutti i social che hanno anche uno strumento per effettuare le videochiamate.

La recente novità di Facebook Rooms ne è la conferma, questo strumento si affianca ad altri strumenti interessanti free forniti dai vari social network.

Browser e altre curiosità

E’ confermato lo strapotere di Chrome rispetto agli altri browser con una percentuale che raggiunge il 65% del traffico totale

I social più usati nel primo quadrimestre 2020

Questo dato deve quindi essere ben analizzato quando testiamo un nuovo sito perchè chiaramente la compatibilità con Chrome deve essere ben testata.

La velocità di connessione durante il covid-19 è drasticamente calata in Italia, già fanalino di coda tra i paesi industrializzati anche prima della quarantena.

Questo dato è allarmante, in Italia ancora viaggiamo ad una velocità di connessione ridicola rispetto agli altri paesi industrializzati ed in via di sviluppo.

Per leggere il report completo vai al link Digital 2020 April

Leave a Reply