La trasformazione digitale delle imprese

La trasformazione digitale delle imprese è un processo di innovazione in un contesto economico globale, ma come si attua e quali sono gli strumenti?

Secondo un recente articolo pubblicato da Google le aziende che migliorano la propria digitalizzazione possono ottenere un aumento del fatturato del 20% una riduzione dei costi del 30%.

Ma cosa è la trasformazione digitale di un’azienda ed è possibile per tutte le aziende attuare un piano ambizioso di miglioramento?

Si tratta di un processo utile per sfruttare al meglio le tecnologie emergenti, centralizzare le informazioni anche su cloud e non solo.

Strumenti e KPI

La sola tecnologia non basta, anche in questo processo è fondamentale la struttura organizzativa ed il personale impiegato.

Il fattore umano e il miglioramento dei processi determina la buona riuscita del piano di trasformazione che spesso è inevitabile per determinare la sopravvivenza in un mercato sempre più competitivo.

Parlando di KPI (obiettivi) occorre mettere la trasformazione ed il marketing tra gli obiettivi strategici di un’azienda.

E’ importante che il processo coinvolga tutta la struttura, dai livelli più bassi fino alla direzione per la trasformazione digitale delle imprese.

Le KPI della trasformazione digitale

La formazione svolge un ruolo importante, il miglioramento delle competenze e l’assunzione di personale qualificato accelera questo processo di trasformazione digitale.

L’obiettivo finale è quello di incrementare il fatturato e migliorare la soddisfazione del cliente, questo non deve essere mai perso di vista.

Dobbiamo definire delle KPI legate all’innovazione mettendo anche in questo caso il cliente finale al centro del nostro percorso coinvolgendo anche il reparto marketing.

L’azienda deve sapersi reinventare attraverso appositi processi per rimanere competitivi e diventare più agile.

I consumatori finali si aspettano ottime esperienze digitali e un’azienda che non si adatta alle esigenze del mercato è destinata a fallire.

Una pratica da attuare è quella di eliminare gli intermediari per rendere i processi più semplici e agili, sempre se si ha a disposizione un team con le competenze richieste.

In certi casi è consigliata una riorganizzazione aziendale del personale per massimizzare i risultati previsti in fase progettuale.

Uno strumento attuabile è lo smart working, con il corona virus ne avrete sicuramente sentito parlare, diverso dal remote workintg o telelavoro.

Con lo smart working non ci sono vincoli ma una vera flessibilità di orario, spazi e strumenti da utilizzare responsabilizzando il personale al raggiungimento dei risultati.

Un altro esempio è l’uso dei social network diventati ormai stategici per le aziende attraverso un preciso piano editoriale

Attraverso i social network è possibile supportare il business con strategie di marketing e strumenti di growth hacking.

Innovazione digitale vuol dire anche modificare strategie di marketing e rispondere al meglio al mercato ed alle aspettative dei clienti.

Questo significa cambiare la comunicazione, renderla personale attraverso ad esempio strumenti di email automation intercettando dei bisogni individuali.

Analisi dei dati

I dati sono il cuore di ogni azienda, ma chi li sa leggere? Parliamo di data driven, ossia progettare azioni sulla base della lettura dei dati, fissando obiettivi e verificando le scelte in modo continuo.

Per prima cosa devono essere disponibili in tempo reale e già aggregati per permettere una lettura semplice.

Attraverso molti servizi cloud a costi ridotti è possibile storicizzare i dati e renderli disponibili anche in forma grafica, a questo punto serve un management che li legga e li interpreti.

Trasformazione digitale e analisi dei dati

L’analisi dei dati permette spesso di tagliare i costi e di spostare il budget verso le azioni più redditizie.

L‘intelligenza artificiale aitua nella lettura dei dati permettendo l’automazione di servizi, di feed back e la correzione di procedure ripensando i processi aziendali.

Conclusioni

La trasformazione digitale delle imprese deve avvenire attraverso una modifica delle infrastrutture ed il coinvolgimento del personale.

Servono nuove idee ed una buona capacità di finanziamento, un accompagnamento del marketing e delle KPI precise da analizzare.

Si tratta di inventarsi un nuovo modo per fare business, un ripensamento a 360 gradi del concetto di azienda e di prodotto.

Il mondo digitale non è lontano, non ce ne siamo resi conto ma un giorno di siamo trovati immersi in questo nuovo mondo e dobbiamo saperci stare per sopravvivere.

E’ una materia in continua evoluzione, il percorso di trasformazione digitale è continuo e pertanto le aziende devono stare con le orecchie dritte!

Leave a Reply