Le migliori strategie per generare keyword competitive

Quali sono le migliori strategie per generare keyword competitive per un articolo e attirare traffico verso il tuo sito?

Perchè scegliere le giuste keyword

Per una corretta strategia di indicizzazione dei contenuti, la scelta delle giuste keyword è un’attività fondamentale per ottenere dei buoni risultati.

Soprattutto se si fa affidamento al traffico organico (non a pagamento), occorre fare attenzione al posizionamento per le keyword competitive, un’azione che richiede molto tempo, anche alcuni mesi.

Sono le keyword di qualità a generare traffico verso il tuo sito, devi pensare a come gli utenti possono cercare i contenuti e verificare il volume di traffico su alcuni tools che vedremo tra poco.

Inoltre è importante verificare come si comportano i nostri competitor e capire quanto mi potrebbe costare un’azione a pagamento su specifiche keyword.

Il nuovo algoritmo di Google ha modificato le regole del gioco, viene dato molto risalto alla ricerca semantica, ovvero al significato complessivo della ricerca e non alla singola parola chiave.

La scelta delle migliori keyword deve essere una parte della nostra azione di indicizzazione che è ben più complessa.

Occorre lavorare anche sul titolo, sulla url, con le immagini e tante altre azioni per migliorare la SEO.

Molto importante anche analizzare comsa fanno i nostri competitor, cercare le nuove keyword di tendenza e mettersi sempre nei panni di chi effettua la ricerca.

Alcuni tools per generare keyword

Ci sono diversi strumenti (gratuiti ed a pagamento) per aiutarti a generare keyword competitive, devi capire quale si adatta ai tuoi bisogni.

Prima di vederli ti consiglio di lavorare su una ricerca di keyword a coda lunga.

Answer the public

Facciamo un esempio, vuoi indicizzare un articolo che parla di bicchieri, pensa a tutte le ricerche correlate che si possono fare, l’immagine che vedi sotto è solo un piccolo esempio.

Le migliori strategie per generare prole chiave devono tenere conto del volume di di traffico, della competitività e della pertinenza rispetto ai contenuti.

Le migliori strategie per generare keyword competitive

Come vedi ci sono moltissime possibilità di ricerche a coda lunga per la parola bicchieri, cerca di capire qual è la più interessante per te.

Il primo tool che vorrei analizzare è Answer the public, poco conosciuto ma molto utile per generare immagini come quella che vedi sopra.

E’ uno strumento gratuito che ti fornisce una serie di ricerche correlate a coda lunga per qualsiasi parola chiave inserita.

La risposta viene fornita come domande correlate alla query ma non fornisce nessun dato relativo al volume delle ricerche.

Google Trends

Un altro interessante strumento è Google Trends che ti fornisce in tempo reale i volumi di ricerca di determinate keyword anche a coda lunga.

Si tratta di una ricerca di parole chiave molto interessante perchè fornisce anche una serie di argomenti e query associate.

Se cerchiamo scarpe bianche questo è quello che possiamo vedere

Come funziona Google Trends
Come funziona Google Trends

Google Ads

Un altro strumento indispensabile è Google Ads anche se è utilizzabile solo se si attivano campagne a pagamento, ovvero pay per click.

Anche in questo caso inserendo una keyword vengono suggerite quelle correlate attraverso lo strumento di pianificazione delle parole chiave.

Viene fornito anche il volume di ricerca

E’ possibile anche fare un’analisi di un sito web per capire quali parole chiave sono usate dai nostri competitor.

Se ad esempio cerchiamo le parole chiave per promuovere una lavanderia a Firenze questi sono i primi risultati.

Come funziona Google Ads?

Google Suggest

Forse Google Suggest è lo strumento più sottovalutato ma che fornisce in tempo reale importanti consigli sulle ricerche con keyword a coda lunga.

Come funziona? Fai una qualsiasi ricerca su Google e prima di premere invio prendi nota dei suggerimenti che ti propone, come nell’immagine che vedi sotto.

Come funziona Google Suggest?

Io lo ritengo molto utile per individuare le migliori strategie per generare keyword competitive, Google ci propone sempre delle valide alternative per scegliere in modo ponderato.

Il segreto è quello di non accontentarsi della prima ricerca ma di fare una serie di prove e vedere più suggerimenti.

Questo è utile per le keyword competitive a coda lunga, ovvero la combinazione di più parole, creando un elenco più complesso.

Andando in profondità si riducono i volumi di ricerca ma aumentano sicuramente le possibilità di conversione e di click verso il tuo sito.

Seozoom

Un ottimo tool per la ricerca delle migliori keyword è Seozoom

Veramente completo, con un ricco database, ma anche a pagamento (circa 50 euro al mese.

Con Seozoom puoi analizzare il tuo sito e trovare le migliori parole chiave, vedere come si comportano i tuoi competitor, vedere il posizionamento del tuo sito e tanto altro.

Keyword per il pubblico

Concludendo il nostro ragionamento direi che la sintesi estrema deve essere quella di usare le parole chiave immedisimandoti su come il pubblico cercherà i contenuti.

Io lavoro in un team e chiedo ai miei colleghi come cercherebbero una determinata cosa.

Ho sempre risposte diverse che mi fanno capire come è importante pensare come i nostri potenziali clienti.

Devi comunque monitorare con costanza se hai fatto un buon lavoro, hai tutto il tempo ed i mezzi per correggere e migliorare nel tempo.

Serve pazienza, costanza e una lunga e continua sperimentazione. Devi essere pronto a capire come si muove il mercato, quali sono i trend ed integrare la tua strategia di indicizzazione.

Vuoi migliorare la tua strategia di creazione di keyword? Scrivimi

Leave a Reply