Come fare local marketing sui social

Occorre una strategia precisa per fare local marketing sui social, scegliete il budget, gli obiettivi e soprattutto i canali social

La chiave del successo è avere una strategia e non lasciare niente al caso, non improvvisare perchè il rischio è di buttare via inutilmente un sacco di soldi.

Generalmente il social media marketing serve per portare i tuoi clienti dall’online all’offline, ovverò per farli venire in tuo locale e acquistare dopo averti conosciuto.

Vuol dire lavorare in un territorio molto ristretto sfruttando la geolocalizzazione del pubblico per creare un contatto con il cliente creando advertising locale.

Vediamo alcune cose da fare.

Scegli la tua strategia

Parti da una domanda: quali sono gli obiettivi da raggiungere e cosa puoi offrire al pubblico del web e dei social? Trova le risposte e sei già a buon punto, scegli perchè vuoi attivare una stategia e pensa a quale budget hai a disposizione.

E’ importante anche capire se serve un consulente esterno per gestire la tua stategia di local marketing sui social oppure se hai una risorsa interna che ha il tempo e le competenze per farlo.

In un mercato globale non è facile differenziarsi dai competitor e farsi trovare, scegli il tuo tono di voce da usare sui social, usa contenuti autentici e cerca il tuo stile, migliora la tua brand reputation.

Fare local marketing sui social vuoi dire entrare in contatto con persone geolocalizzate con precisione e creare un contatto diretto, quasi intimo, offrendo una risposta rapida. Devi creare fiducia, devi far sentire importante il tuo cliente attraverso una comunicazione diretta, utile e chiara.

Crea un annuncio

Crea una campagna a pagamento per promuovere la tua azienda e i tuoi servizi a livello locale scegliendo come audencie un pubblico ben targettizzato. Facciamo un esempio.

Un meccanico per auto di Firenze potrebbe creare un annuncio su una zona di circa 50 km intorno alla sua officina, magari scegliendo le giuste KPI da monitorare e invitando le persone in officina.

Molti social permettono anche di scegliere il pubblico per gli interessi, età e molto altro. Cerca di stringere la tua audencie a un pubblico ristretto veramente interessato a quello che fai, non spendere a vuoto il tuo budget!

Ad esempio offrendo qualcosa di gratuito (tipo il sapone per i tergicristallo) creando un rapporto con chi non lo conosceva ed è andato a trovarlo. Infatti le strategie online sono più efficienti se sono affiancate dall’offline, dal contatto diretto, dall’esperienza reale.

E’ un modo per sconfiggere la diffidenza, potrebbe essere l’occasione per incontrare i tuoi futuri clienti, per presentare un tuo servizio esclusivo, per parlare di te e di quello che fai!

Avere un pubblico limitato ti permette di non spendere a caso il tuo budget e di avere dei risultati concreti in minor tempo.

Usa Google My Business

Qual è il motore di ricerca più usato? Sono sicuro che conosci la risposta, per questo motivo utilizza gli strumenti gratuiti di Google per farti conoscere.

Google My Business è lo strumento giusto, crea la pagina per la tua azienda, inserisci i tuoi contatti e crea post con contenuti interessanti.

Il passo successivo è la promozione dei contenuti, scegli un raggio di qualche decina di km intorno alla tua azienda e monitora cosa succede. Le metriche che puoi vedere sono molte, ad esempio chi vede la tua pagina, chi ti chiama, chi vede la tua mappa, chi legge i tuoi post e così via.

Con Google My Business aumenti la visibilità della tua azienda su Google e se qualcuno effettua delle ricerche legate al tuo settore sarai più trovato più facilmente.

local social marketing

Analizza i tuoi investimenti

Nel local social marketing tutto è misurabile, se la tua strategia non risulta vincente pensa a qualcosa di diverso, cambia social, migliorare la tua brand reputation online attraverso articoli di settore interessanti e così via.

Un buon consiglio è quello di redigere un piano editoriale, pensa a cosa conosci e a cosa potrebbe essere interessato il tuo pubblico.

Crea un tabella con giorno, argomento, parole chiave, social da usare e pubblico potenziale. Inserisci in questa tabella cosa vuoi dire e programma i tuoi contenuti online, abitua il pubblico alla presenza e alla tua voce, renditi utile, magari indispensabile!

Dai consigli, non avere paura, crea un sondaggio e rispondi alle domande, parla di argomenti che ruotano intorno al tuo business, non cercare subito di vendere i tuoi servizi, quello devi farlo in un secondo momento.

Per chi non funziona

Il local social marketing funziona per molti potenziali clienti ma non per tutti. Non trascurare che esiste ancora un pubblico che non ha la sua pagina Facebook o che usa poco lo smartphone. Cosa fare?

Non resta altro che trovare altri modi per creare un contatto diretto, ad esempio con whatsapp oppure con altre attività offline, ad esempio con i classici volantini. Pensa sempre che la tua strategia deve essere la migliore per il tuo pubblico, quindi va adattata ai tuoi potenziali clienti.

Leave a Reply