Warning: Use of undefined constant COOKIEHASH - assumed 'COOKIEHASH' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.alessandroperini.it/home/wp-content/plugins/psn-pagespeed-ninja/public/advanced-cache.php on line 255
Come generare leads qualificati - Blog di Alessandro Perini

Come generare leads qualificati

DiAlessandro Perini

Come generare leads qualificati

Come generare leads qualificati e attrarre l’interesse dei tuoi potenziali clienti e aumentare le vendite dei tuoi prodotti e servizi?

Sono molte le risposte possibili a questa domanda, ma andiamo con ordine e vediamo i vari aspetti da tenere in considerazione partendo dalla ricerca dei leads ideali per il tuo business.

Crea dei gruppi omogenei

Per ottenere di più dai tuoi leads devi segmentare i tuoi contatti in gruppi omogenei al fine di migliorare le azioni di web marketing. Ad esempio sulla base dell’età, del sesso, dell’area geografica, di una qualsiasi categoria di appartenenza.

Per capire come generare lead qualificati ti faccio un esempio: sei un uomo senza figli, cosa ti interessa la promozione di prodotti per la scuola infantile?

Cerca di segmentare il più possibile i tuoi contatti e otterrai un aumento importante del ROI in breve tempo.

Cosa evitare? L’invio massivo di email, non è una tecnica efficace da adottare, invia le giuste comunicazione al giusto pubblico.

come generare lead qualificati

La nuova lead generation

Negli ultimi anni le cose sono cambiate grazie al web ed agli strumenti social e per questo la chiamerei nuova lead generation.

Prima la classica tecnica era rappresentata dal commerciale del Folletto che girando per le case acquisiva contatti e potenziali clienti che non avevano nessuna informazione dell’azienda e dei loro prodotti.

Oggi tutto è cambiato: l’utente è informato, naviga, è attivo sui social ed è bombardato di informazioni.

Per questo occorre avere dei contenuti validi online, ben indicizzati ed essere presenti h24. Questo è il ciclo di vendita, essere presenti online e interecettare il tuo potenziale pubblico ti permette di farti trovare dal giusto pubblico fidelizzando i rapporti con quelli più interessati ai tuoi prodotti.

Per questo chi lavora nel marketing, nella seo e nel commerciale devono collaborare nell’intero processo al fine di ottenere tassi di conversione più alti.

Uso lo strumento giusto

Io adoro Mailchimp, uno strumento semplice e molto intuitivo che ti permette con facilità di segmentare il tuo pubblico.

Crea un form di registrazione con la grafica giusta e con una serie di informazioni di creare target diversi.

Dopo aver inviato la mail analizza il comportamento del tuo pubblico, guarda chi apre la tua mail e cosa legge, dove clicca, se visita pagine strategiche, se lascia un carrello e non procede all’ordine.

Nell’ultimo caso un’azione di remarketing potrebbe portarlo alla conclusione del tuo acquisto, oppure l’invio via mail di un buono sconto a tempo proprio su un prodotto che ha visto.

La tua strategia deve avere sempre un obiettivo, cerca di capire qual è, vuoi aumentare le vendite? Oppure generare traffico al tuo blog?

Per capire come generare leads qualificati pensa anche ad usare un ranking dei tuoi contatti: quali sono i più interessanti? Mailchimp ad esempio assegna un valore in stelle, basato sulle azioni svolte (apertura email, click, data di iscrizione e altro).

Come generare leads B2B

Per generare leads di qualità per il B2B ci sono 3 attività che puoi intraprendere

  • creare contenuti di alta qualità e aumentare la brand awereness
  • offire contenuti tematici gratuiti tipo ebook o video corsi
  • offire una dema gratuita del tuo prodotto o servizio

Anche in questo caso, come per tutte le attività, occorre stabilire in fase progettuale i tempi, il budget e gli obiettivi. Poi misura i tuoi risultati e con le tecniche del growth hacking individua le strategie migliorative.

Attiva il funnel di vendita

Avendo una chiara classificazione dei tuoi contatti targettizzati, pensa alle azioni per trasformare l’interesse in vendite.

Come ti ho detto prima usa il cervello: offri uno sconto, una promozione, un programma di fidelizzazione, se qualcuno ha dimostrato interesse per i tuoi prodotto si parla di “lead caldo”, pronto ad acquistare.

Monitora se procede all’acquisto e se lo effettua trasforma il tuo contatto in cliente, non è un più un lead ma ha effettuato un acquisto e quindi si trasforma in qualcosa di diverso.

Concentrati sempre sui leads più qualificati, i così detti buyer persona, sono i tuoi potenziali clienti

In questo caso devi pensare alla customer ed alla fidelizzazione, crea un target preciso di clienti che hanno già acquistato, magari segmentato per tipologia di prodotto oppure per il budget.

Se hai altre curiosità scrivimi dal form contatti

Info sull'autore

Alessandro Perini administrator

Social media manager, strategie di seo e web marketing. Mi occupo anche di progetti di start up e di strategie di growth hacking

Lascia una risposta